header_image

Agricoltura Aeroponica


1 gennaio 2017
Category:   Homepage

 

images

 

Le nostre Consulenze in agricoltura e in questa fase:

Ti possiamo offrire assistenza nella programmazione di acquisto, studio di fattibilità, assistenza nei finanziamenti dedicati all’agricoltura.

Predisposizione ed analisi dei dati economici e patrimoniali per la valutazione e la sostenibilità di investimenti e finanziamenti delle società agricole.

Predisposizione di piani economici previsionali al fine di valutare l’impatto di investimenti ed impegni finanziari.

Predisposizione fascicolo e caricamento in procedura della richiesta di accesso alla garanzia diretta ISMEA ( disciplinata dal Decreto 22 marzo 2011 del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze).

Gestione procedura bando ISI INAIL Agricoltura:

a) Inserimento on-line del progetto;

b) Inserimento codice identificativo;

c) Invio del codice Identificativo;

d) Invio della Domanda

Supportare le diverse fasi dell’acquisto, offrendo un prodotto/servizio rispondente alle esigenze del cliente.

Curare il servizio vendita sulla base delle specifiche assegnate, attuando la promozione, il riordino e

l’esposizione.

Formazione di business plan per aziende in start up e non.

Contattaci: inviaci una mail con un recapito telefonico sarete contattati per un maggior chiarimento in merito.

info@consulenzagricola.it

 

Coltivazione aeroponica, come funziona

view-of-hydroponics-rgs-machines-e1427199846644

 

Coltivare in Aeroponica, è uno dei migliori sistemi per sviluppare più velocemente la crescita e la fioritura delle nostre piante. Ma quali sono i punti di forza di questo sistema di coltura avanzato? I sistemi Aeroponici sono i più efficienti in assoluto grazie all’ottimizzazione del Feeding (somministrazione dei fertilizzanti in aria). Grazie a questa nebulizzazione diretta all’apparato radicale le piante crescono piu’ velocemente e più vigorose. Gioca inoltre un ruolo importante il sistema a ciclo chiuso e la perfetta ossigenazione delle radici. Il fertilizzante nebulizzato è infatti un mix di particelle ossigeno/soluzione. Il sistema Aeroponico, è uno strumento avanzato di coltivazione e richiede particolari attenzioni per il suo utilizzo:

La tecnica della coltivazione aeroponica consente di coltivare piante senza terreno, sfruttando direttamente le sostanze nutritive per sostenere le colture.

Coltivazione fuori suolo

La coltivazione aeroponica, in Italia e nel resto d’Europa, è ancora in via di sviluppo. In ambito industriale, la coltivazione aeroponica vanta una buona base nel Nuovo Continente, in particolare negli Stati Uniti d’America e in Canada. Anche l’Australia può vantare esempi vincenti di coltivazione aeroponica industriale.

Hydroponic-Gardening-104-e1448317914305-790x445

Coltivazione aeroponica in serra

L’aeroponica è concepita come tecnica di coltivazione in serra, in completa assenza di terreno. Se con la coltivazione idroponica si impiega un substrato di inerti per il sostegno delle radici, con la coltivazione aeroponica non si impiega alcun tipo di substrato, ne’ altri aggregati di sostegno. Le piante sopravvivono e prosperano grazie a un sistema che potenzia l’aerazione delle radici e nebulizza le sostanze nutritive.

Le piante, con la coltivazione aeroponica in serra, sono sostenute artificialmente e la loro sopravvivenza è garantita da sistemi di nebulizzazione di acqua arricchita da fertilizzanti minerali. I nutrienti, così nebulizzati, vengono assorbiti direttamente dall’apparato radicale della pianta.

L’aeroponica in serra ha  l’obiettivo primario di realizzare tutte le condizioni atte a incrementare e potenziare la produttività delle piante.

L’ambiente chiuso della serra, idealmente isolato dall’esterno, combinato con l’assenza di substrato che caratterizza la tecnica aeroponica, consente di annullare l’esposizione delle piante agli agenti infestanti più disparati.

Il terreno è luogo di proliferazione di molti agenti patogeni; con una serra ben isolata, il rischio di contaminazione e infestazione delle piante è minimo. Nelle condizioni ideali, infatti, la coltivazione aeroponica in serra non richiede l’uso di pesticidi.
coltivazione-aeroponica-come-funziona

Coltivazione aeroponica, come funziona

Con l’aeroponica, le piante si trovano sospese, sorrette da appositi pannelli forati (generalmente di polistirene espanso) all’interno di canalette in PCV antiusura. I canaletti in materiale plastica variano in base al tipo di cultivar e possono essere più o meno grandi. Sulla base dei canaletti vi sono dei nebulizzatori che vanno a irrorare una soluzione acquosa in forma di minuscole goccioline.

Con questo sistema, le piante non sono mai esposte ad agenti inquinanti, non necessitano di pesticidi e vi è un considerevole risparmio idrico. Nell’acqua nebulizzata vi sono disciolti tutti i nutrienti necessari all’accrescimento delle piante. Gli impianti di nebulizzazione garantiscono il massimo risparmio idrico perché l’acqua non è usata nella sua classica forma liquida: una pompa ad alta pressione irrora acqua in forma di microscopiche goccioline pronte a essere assorbite dall’apparato radicale delle piante.

Anche le radici delle piante coltivate con l’aeroponica fuori suolo possono essere opportunamente modificate: la pianta potrà sviluppare solo radici destinate ad assorbire i nutrienti e limitare la produzione di radici a fittone che hanno solo scopo di ancoraggio e una minima capacità di assorbimento.

Coltivazione aeroponica, vantaggi

Il tempo di crescita delle piante è il medesimo delle coltivazioni in piena terra. L’assenza di substrato consente di minimizzare il rischio di infestazioni ponendo tra i vantaggi il mancato o ridotto impiego di pesticidi. L’impiego di acqua ad alta pressione (nebulizzata), pone tra i vantaggi un considerevole risparmio idrico.

La coltivazione aeroponia custodisce tutti i vantaggi della coltivazione in ambiente controllato (in serra), quindi i cicli di coltivazione possono essere continui sia per una questione di controllo di esposizione e temperature, sia per una questione di suolo: non vi è alcun substrato da lasciar riposare o da dover ripristinare con appositi trattamenti.
1776e4be6a72893e18696cd178698ff9

 

AEROPONICA: coltivazione senza substrato

L’ aeroponica (aero- coltura) è un nuovo tipo di coltivazione in serra, che avviene in assenza di substrato.

Questo significa che le radici delle piante non sono immerse in alcun terreno ma bensì sospese in aria.

Questa ad oggi risulta essere una tecnica futuristica della coltivazione, ma che può dare una soluzione adeguata , in un ambiente odierno così inquinato e spesso non più adatto alla coltura.

tecnica di coltivazione dell’ aeroponica è molto avanzata: le piante vengono coltivate sospese, sorrette da appositi pannelli forat i(solitamente in polistirolo espanso) all’interno di canalette in pvc (materiale riciclabile, robusto e igienico), ne esistono diversi tipi e forme a seconda della coltura (per floricoltura, rampicanti, orto coltura etc..).

In questo modo le radici delle piante sono esposte all’aria e non sono a contatto di alcun substrato e di sostanze inquinanti.

Le sostanze nutritive vengono direttamente nebulizzate sul sistema radicale. Anche i tubi sono in pvc e non sono a rischio di usura. Le sostanze nutritive vengono pompate dalle vasche alle radici attraverso degli spruzzatori direzionali.

img_1887

 

Il tempo di crescita e sviluppo delle piante è il medesimo di quelle coltivate in terra, ma con il grosso vantaggio di non avere interruzioni ( per stagioni o periodi di riposo della terra), avendo così una maggiore resa produttiva.

Come per le colture idroponiche anche qui il drenaggio avviene attraverso delle canalette, che permettono di riutilizzare le soluzioni nutritive, raccogliendole e usandole nuovamente grazie alla pendenza data al sistema strutturale.

Con questo tipo di coltivazione sarà più facile poter utilizzare al massimo gli spazi della serra e dei sistemi di soluzione nutritiva, regolandone i parametri.

Questo tipo di sistema permetterebbe, in assenza di substrato, di poter coltivare varietà vegetali, indipendentemente dal luogo.

images

La coltivazione aeroponica vantaggi

La coltivazione aeroponica può essere definita come un tipo di coltura innovativa. Ciò è dovuto al semplice fatto che non si utilizza il terriccio per dare sostentamento alle piante. Questa pratica consiste nel sistemare le colture sospese da terra e il nutrimento le viene offerto mediante la nebulizzazione delle sostanze nutritive miscelate all’acqua. L’assorbimento di esse è massimizzato ed inoltre le piante non vanno incontro a marciume o a infestazioni ad opera di parassiti e batteri dannosi per questi vegetali. Questa coltivazione alternativa è molto praticata in Canada, Australia e in alcuni paesi evoluti del Nord America, mentre in Italia è ancora in fase di sviluppo. Dal punto di vista colturale, il risultato è ottimo non soltanto dal punto di vista della qualità, ma anche della quantità e della resa. La messa in pratica di questa tecnica preclude una conoscenza base delle specie di piante da coltivare, di quelle che sono le caratteristiche atte al loro sostentamento e sviluppo, ma anche conoscenze di tipo “agricolo”.

la-coltivazione-aeroponica_NG1

Nel dettaglio, per coltivazione aeroponica s’intende mettere a dimora dei vegetali (da frutto e no) senza l’impiego della terra. Questa pratica è molto adatta per la coltivazione in serra e l’assorbimento delle sostanze nutritive è massimizzato grazie l’aerazione e la nebulizzazione dei nutrienti, elementi che in passano venivano assorbiti dal terreno. Le piante vengono sostenute artificialmente da strutture in pvc; l’apparato radicale è sospeso per cui si ha una maggior ossigenazione della pianta. Tutto questo porta a una resa continua e maggiore rispetto alle culture interrate nella maniera tradizionale. La nascita della coltivazione aeroponica nasce dall’esigenza di produrre colture anche in luoghi poco adatti alla coltivazione tradizionale, come ad esempio le città. A questo proposito è utile sapere che l’aeroponica può essere praticata all’interno di serre, sui balconi e terrazzi delle città ma anche all’interno delle abitazioni.

I vantaggi delle colture aeroponiche

Dopo aver compreso cosa s’intende per coltivazione aeroponica è semplice notare gli innumerevoli vantaggi che la stessa può offrire. L’obiettivo di questa agricoltura innovativa è quella di ottenere le condizioni base che aumentano la salute, lo sviluppo, la fioritura e la fruttificazione mediante l’utilizzo di elementi nutrizionali spruzzati direttamente sugli apparati radicali delle stesse colture. Il primo vantaggio che si ottiene è la massimizzazione quantitativa, qualitativa e il veloce sviluppo delle colture. In secondo luogo le piante non vengono aggredite da parassiti e batteri dannosi per la specie. Il terzo vantaggio è dato dalla possibilità di poter usufruire dell’agricoltura biologica anche se si vive in città o in altri spazi in cui la tradizionale coltivazione è limitata o addirittura impossibile. Infine, per facilitare la realizzazione di questa tecnica, sul mercato è possibile acquistare differenti kit che contengono tutto l’indispensabile (piante, fertilizzante, tubi etc.) per l’aeroponica.

La coltivazione aeroponica vantaggi: Come realizzare una serra aeroponica

Realizzare una serra aeroponica è molto semplice, basta avere le conoscenze base dell’agricoltura; eventualmente si procede con l’acquisto di un kit specifico. Dopo aver acquistato una serra (le dimensioni sono a discrezione dell’acquirente) si procede con la realizzazione della struttura che dovrà sostenere le piantine. Si installano e sospendono delle canalette in pvc dotate di fori sulla base; si fissano dentro di esse dei pannelli in polistirolo espanso e s’inseriscono le piantine, facendo fuoriuscire dai fori gli apparati radicali. Ora non resta che regolare l’esatto tasso di umidità (50-60%), la temperatura, aereazione, anidride carbonica e la quantità di luce di cui le piantine hanno bisogno. Periodicamente si nebulizzano le radici con una miscela composta da acqua e fertilizzante e si aspetta la successiva fioritura e fruttificazione. I risultati si notano fin da subito, a partire dall’assenza di agenti infestanti (parassiti e batteri) i quali creano molti danni sia all’apparato radicale e sia a quello aereo delle piantine stesse.

coltivazione-aeroponica-come-funziona (1)

aer2

 

 

In cosa consiste l’Aeroponica?

una guida introduttiva a questa nuova tecnica di coltivazione

Atlanta Grows Lettuce In Freight Containers As Urban Farms Bloom

 

 

Che cos’è l’Aeroponica?

Anche nel settore del giardinaggio, si cercano sempre nuove soluzioni e idee per coltivare al meglio le proprie piante, sia per chi possiede ampli spazi, ma anche per ridotti spazi casalinghi.

L’Aeroponica è l’evoluzione della coltivazione idroponica e consiste nello sviluppo di piante in serra, senza l’utilizzo di substrati o qualsiasi aggregato di sostegno.

Le piante in aeroponica sono sostenute artificialmente e vengono nutrite attraverso sistemi di nebulizzazione, con acqua ricca di fertilizzanti minerali, andando a nutrire e ossigenare l’apparato radicale della pianta.

Questa abbondante ossigenazione contribuisce attivamente sulla crescita e lo sviluppo del vegetale incrementandone notevolmente il raccolto e la grandezza finale della pianta.

Oltre questo beneficio, l’aeroponica permette di coltivare molte piante in posti molto ristretto, consentendoci di avere abbondanti produzione anche in piccoli spazi della nostra casa.

orto_tubi1

 

 

Qual’è lo scopo della coltivazione in Aeroponica?

L’obiettivo di questo innovativo tipo di coltivazione è quello di ricreare le condizioni perfette per lo sviluppo, salute, fioritura e fruttificazione delle piante in serra, basandosi sull’aumentare dell’assorbimento delle sostanze nutritive da parte delle radici.

Vantaggi Sistemi Aeroponici

L’alloggio delle radici e della sostanza nutritiva nei sistemi aeroponici è completamente chiuso e isolato dall’ambiente esterno, eliminando anche infiltrazioni di luce. Questa particolarità, legata all’assenza di terreno, permette di annullare l’esposizione ad agenti infestanti e patogeni, facilitando ulteriormente lo sviluppo delle piante.

Altro vantaggio notevole è l’alto livello di ossigenazione dell’apparato radicale che l’aeroponica permette.

Diversamente dalle altre tecniche di coltivazione, la pianta in aeroponica non viene sommersa in sostanze nutritive ma è sospesa in un ambiente nebulizzato di sostanza nutritiva. Questo permette di incrementare il livello di ossigenazione dell’apparato radicale, fondamentale per lo sviluppo della pianta.

Un altro vantaggio della nebulizzazione è l’enorme risparmio di acqua e sostanze nutritive, infatti saranno impiegate meno quantità di sostanza nutritiva, per nutrire le piante rispetto all’idroponica ed in ogni caso, viene recuperata nella cisterna sul fondo della struttura e rimessa in circolo.

Un sistema aeroponico, quindi, permette di evitare la formazione di un ambiente adatto allo sviluppo di muffe, virus o batteri.

Pro e contro Aero

Rispetto alle colture tradizionali, l’aeroponica presenta diversi vantaggi ma anche svantaggi.

Oltre ai vantaggi già riportati sopra, la coltivazione aeroponica permette di aumentare la concetrazione delle colture, infatti vengono impiegate strutture a piramide o strutture verticali che permettono lo sviluppo di un gran numero di piante per metro quadro.

La necessità di vaporizzare la soluzione nutritiva, richiede spazio coperto, per tanto l’aeroponica si può sviluppare solo indoor. Questo comporta un difficile utilizzo di questa tecnica per le colture estensive tradizionali (grano, mais, ecc.) o di colture di piante che necessitano un notevole sviluppo vegetativo.

coltura_idroponica_grow_the_planet

 

 

images

 

 

Vertical farm: i metodi di coltivazione. Aeroponico, acquaponico, idroponico

Le Vertical Farm rappresentano una vera rivoluzione nell’agricoltura. Si tratta di componenti innovative per la coltivazione urbana, applicate su edifici esistenti o di nuova costruzione pensati per la produzione in verticale di cibo, grattacieli che fungono da serre o superfici inclinate che dovrebbero entrare a far parte dello skyline della città con molti benefici sia ambientali che economici.

I BENEFICI DEGLI ORTI VERTICALI

La percentuale di terreno fertile sulla terra va diminuendo, molti terreni producono meno e si stima una crescita vertiginosa della popolazione mondiale tale che nei prossimi decenni l’80% delle persone vivrà in città. Ovviamente queste statistiche fanno emergere alcune necessità e problematiche che si presenteranno, come l’aumento della deforestazione e il rischio di utilizzo di fertilizzanti chimici e sostanze nocive che vengono anche oggi utilizzate per una maggior produzione di frutta e verdura. La natura segue un suo ciclo e risponde a delle sue leggi, benché nell’istantaneo ci fornisca pomodori o mele apparentemente perfette grazie all’uso di insetticidi e fertilizzanti, in realtà è pura apparenza. L’uomo sta intossicando le proprie risorse di cibo causando danni notevoli alla natura e quindi a se stesso. Nelle vertical farm è possibile coltivare seguendo delle tecniche innovative, ciò permette di trarne un guadagno a livello ambientale, in quanto si tratta di tecniche che si basano su principi elementari della natura e riducono anche l’emissione di CO2 nell’atmosfera. Questo perché la produzione a Km0 riduce drasticamente quella catena di passaggi che prevede l’utilizzo di mezzi di trasporto (inquinanti). Produrre, comprare e consumare nello stesso raggio di azione è un vantaggio su tutti i fronti, anche dal punto di vista economico, come si può quindi facilmente comprendere.

Ma quali sono le tecniche utilizzate negli orti verticali? Vediamo di seguito alcuni esempi delle tre tipologie di sistemi.

LE TECNICHE DI COLTIVAZIONE NELLE VERTICAL FARM

Distinguiamo tre tecniche di coltivazione:

  • aeroponico
  • idroponico
  • acquaponico

dfc2fa679337da6ec0bf2075ca34ce7d

 

 

vertical-farm-metodi-a

 

Perchè le Piante Crescono più Velocemente?

Con questa tecnica le piantine crescono più velocemente che in idroponica (tecnica che già assicura uno sviluppo molto più veloce rispetto al terriccio). Questo rapido sviluppo è dovuto al contatto diretto delle radici nude con l’aria, questa condizione permette un’assimilazione dei microlementi nei fertilizzanti molto più completa rispetto alle altre due tecniche citate. Questo comporta un incremento dello crescita, robustezza, fioritura e fruttificazione della pianta.

I vantaggi della coltura aeroponica:

  • L’ambiente protetto permette alla pianta di ridurre vicino alle zero le probabilità di contrarre agenti patogeni infestanti;
  • Come già accennato è notevole anche il livello di ossigenazione dell’apparato radicale che questa tecnica permette;
  • Elevato risparmio di sostanze ed acqua che in ogni caso viene ripresa dal fondo della vasca e rimessa in circolo nel sistema.

carrara_viva_la_terra_apr_2014 - Copia

 

 

 Business Plan

zafferano3

Zafferano in serra aeroponica verticale

Forma giuridica: Impresa individuale, di capitale, Società Cooperativa
Dipendenti Totali 151
Di cui 4 fissi e 147 stagionali per 3 mesi circa

Superficie occupata 104 x 104 = 10816 mq

L’iniziativa ha per oggetto la costruzione di un opificio agroindustriale per la produzione di prodotti di IV gamma e realizzazione di relativa linea lavorazione – trasformazione – confezionamento in busta a grammatura variabile, secondo il target individuato. La tecnologia individuata  per la produzione è l’aereoponica verticale. Questo  sistema di produzione apporta al nostro progetto imprenditoriale diversi vantaggi competitivi che si traducono:

  • Aumento della superficie coltivabile che si sviluppa in verticale anziché in orizzontale quadruplicando nel nostro caso la superficie coltivabile
  • Non sfrutta terreno
  • Programmazione della produzione in funzione della domanda
  • Riduzione dei tempi vegetativi
  • Approccio modulare della produzione

L’opificio in asettico, tecnicamente equipaggiato, non utilizza fungicidi e di conseguenza  risponde coerentemente  alla domanda dei consumatori che chiedono al mercato prodotti senza pesticidi.

L’idea nasce da una attenta analisi di mercato dei prodotti alimentari da cui si evincono alcune tendenze consolidate che possono riassumersi, da un lato, nella costante riduzione della quota di spesa destinata all’alimentazione e, dall’altro, nel sostanziale cambiamento della loro composizione tipologica che premia prodotti a maggior valore aggiunto caratterizzati da un più elevato contenuto di qualità e di innovazione.

Cicli colturali anni n° 2. L’opificio a luce e temperatura controllata.
Apporto fertirrigazione aereo

ZAFFERANO

u.m

Densità mq

n

25

Superficie Bancale cadauna

mq

400

Totali Bancali (1 bancale ogni metro)

n

100

Superficie totale

mq

40000

Fiori per mq

n

125

gr. zafferano ( per Fiore)essiccato

gr

0,007

n° gr zafferano per mq essiccato

gr

0,875

Totale produzione in gr. (sei mesi)

gr

35000

Totale produzione in Kg. (sei mesi)

kg

35

Cicli anno

n

2

Totale resa anno in grammi

gr

70000

Confezioni da 0,3 gr busta

n

233333,3333

Prezzo confezione

euro

3

Prezzo confezione vasetto

euro

7

Redditività produzione a busta

euro

 €        700 000,00

Redditività produzione a vasetto in vetro

euro

 €     1 633 333,33

Resa bulbi anno (1 :5)

5000000

Riutilizzo bulbi anno

n

1000000

N° bulbi in vendita

n

4000000

prezzo rivendita bulbi

euro

0,3

Ricavi da vendita Bulbi

euro

 €     1 200 000,00

Ricavi totali da vendita buste e bulbi anno

euro

 €     1 900 000,00

Ricavi totali da vendita vasetto  e bulbi anno

euro

 €     2 833 333,33

 

Costi

Costi

u.m

p.un

quantità

 totale costi

Bulbi

n

0,4

1.000.000

€                       400 000,00

NPK e oligo elementi

kg

3,2

290

€                               928,00

Energie da cogenerazione 20 KW

smc

0,3

12166,7

€                           3 650,00

totale

€                       404 578,00

Costi variabili
Buste etichettate

n

0,1

233333,33

€                         23 333,33

Vasetti

n

1,2

233333,33

€                       280 000,00

Imballaggi

n

0,8

4666,67

€                           3 733,33

Manodopera (59 ore per ogni 100 mq)

ore

8,7 euro ora

47200

€                       410 640,00

N. stagionali

n

147,5

Totali costi in busta

€                       842 284,67

Totali costi in vasetti

€                   1 098 951,33

Reddito operativo buste

€                   1 057 715,33

Reddito operativo vasetti

€                   1 734 382,00

N.B i bulbi vengono acquistati una sola volta.

Altri costi
Manutenzioni euro 3000
Provvigioni 10% = 283.000 euro
Trasporti: 50.000 euro
Marketing
Ammortamenti
Interessi passivi
Imposte
Spese generali  6000 euro

einstein